“Devo riuscire a fare le graduatorie tenendo conto degli errori, quindi verosimilmente annullando le domande sbagliate o comunque quelle che sono sotto verifica”.
Così la ministra dell’Università Maria Cristina Messa, intervenendo alla trasmissione The Breakfast Club su Radio Capital, in merito alla questione dei presunti errori nelle domande a test di ingresso per il Corso di laurea in medicina.

“E poi – aggiunge Messa – vorrei incontrarmi con le commissioni che preparano i test per riuscire a dare qualche cosa di un pochino meno debole per il prossimo anno”.

In considerazione degli errori nella formulazione dei quesiti, Difesa Attiva – Associazione Nazionale Consumatori – Difesa Risparmiatori intende agire a tutela dei partecipanti al test. In effetti, tali irregolarità hanno viziato lo svolgimento della prova e chi risulterà escluso dalla graduatoria potrà ricorrere al fine di ottenere, in via d’urgenza, l’ammissione al corso di laurea della Facoltà di Medicina che aveva prescelto, come già accaduto, in casi analoghi, in passato.

L’Associazione promuove quindi un‘azione legale collettiva che consentirà a tutti gli interessati di partecipare al ricorso con migliori prospettive di economicità ed efficacia dell’iniziativa.

ATTENZIONE! AGGIORNAMENTO DEL 24/09/2021: CI STANNO PERVENENDO NUMEROSE SEGNALAZIONI DI PUNTEGGI CALCOLATI IN MODO ERRONEO

Gli interessati possono compilare il modulo sottostante per ricevere, gratuitamente e senza impegno, tutte le informazioni sull’iniziativa. La compilazione del modulo è fortemente consigliata anche prima della pubblicazione delle graduatorie, per riservarsi la possibilità di essere ricontattati dall’Associazione in caso di necessità di partecipare al ricorso e, in ogni caso, per essere i primi ad essere aggiornati su tutte le novità e gli sviluppi della vicenda relativa al test di Medicina 2021. 

I dati personali saranno trattati secondo la normativa vigente e l’informativa sulla privacy pubblicata nel sito.