Nel processo relativo al caso Banca Etruria, all’udienza del 19 aprile 2019, dinanzi al Tribunale di Arezzo, hanno preso la parola i difensori degli imputati, i quali, nell’interesse dei propri assistiti, si sono opposti alle costituzioni di parte civile, non solo dei risparmiatori, ma anche del commissario liquidatore e del Comune di Arezzo.

La discussione proseguirà alla prossima udienza, fissata per il 3 maggio.