Il 2 aprile 2019, in un’aula gremita del Tribunale di Arezzo, è iniziata la fase dibattimentale del processo relativo al caso Banca Etruria.

Circa 200 nuove parti civili si sono costituite in udienza, 85 delle quali rappresentate dall’Avv. Francesco Corfiati, con il cui patrocinio, oltre a tanti piccoli e medi risparmiatori danneggiati dal crac di BPEL, si è costituito parte civile anche un noto Istituto bancario sammarinese.

Le nuove parti civili si aggiungono alle tantissime già costituite in udienza preliminare.

Il processo proseguirà all’udienza del prossimo 19 aprile.